La frase del momento di maggio 2018
La nostra frase del momento di maggio 2018
06/05/2018 di ame.amer

Buon proseguimento di primavera, criptatori!

Oggi vi parleremo della frase del momento che abbiamo scelto per maggio 2018:

Il futuro è ciò che costruiamo.

Questo è ciò che ha dichiarato Tim Berners-Lee, creatore del World Wide Web, durante la presentazione del "Vision for the Web in 2050" all'IP Expo Europe di Londra nell'ottobre 2014.

Durante la conferenza, Berners-Lee ha toccato una serie di argomenti relativi al futuro di Internet e del World Wide Web (articolo integrale qui, piccolo riassunto in italiano sulla frase del momento qui), come il progresso, l'intelligenza artificiale, la privacy e la sicurezza. Ha affermato di aver creato Internet per essere "aperto" e "decentrato", una cosa che spera continui ad essere valida per molti anni a venire. Uno degli argomenti chiave è stato quello della neutralità della rete, che deve essere mantenuta a tutti i costi.

"La cosa fantastica di Internet è che è nato come una piattaforma, un programma che può essere utilizzato per connettersi a un altro computer senza preoccuparsi di cosa ci sia nel mezzo. Internet non si preoccupa di ciò che sta facendo [...] Per questo è importante la lotta per la neutralità della rete. Essa è una piattaforma senza attitudine, senza un centro. Non ho dovuto chiedere il permesso a nessuno per costruirlo [...] È una piattaforma su cui puoi fare tutto ciò che vuoi [...] non devi venire da me per chiedere il permesso. Se mi fossi imposto come <<centro di controllo dei permessi>>, sarei stato sommerso di richieste e avrei limitato la crescita e la concorrenza"

Berners-Lee ha poi continuato incentrando sempre gli argomenti sulla neutralità della rete e sul fatto che tutti debbano combattere per tenerlo aperto nel futuro.

"Molti di voi hanno conosciuto la neutralità della rete per la maggior parte della propria vita, ma solo perché l'avete avuta non significa che l'avrete in futuro. Ci sarà bisogno che tutti combattano per tenerla aperta e neutrale [...]", aggiungendo poi  che è molto incoraggiante il fatto che il tasso di innovazione di Internet si è rapidamente spostato dalle pagine web di base a javascript/RTC peer-to-peer (che consentono connessioni in tempo reale tra utenti utilizzando Javascript).

Parlando dei cosiddetti Big Data (i propri dati personali immagazzinati da terzi e utilizzati per pubblicità ricerche ed altro), Berners-Lee ha spiegato che "i dati che le aziende hanno su di te non sono così preziosi per loro come lo sono per te", usando l'esempio di app per fitness su uno smartphone che, utilizzando proprio i Big Data, permettono di migliorarti la vita, purché sia richiesto il permesso e l'utente sappia realmente chi e come accede ai propri dati personali. Si aspetta un futuro in cui gli utenti finali abbiano la proprietà legale dei propri dati e decidano loro stessi quando e come condividerli consapevolmente con terzi, ad esempio con un medico che abbia bisogno velocemente di sapere la storia medica del paziente, al fine di vivere la propria vita in modo più sano, dove anche l'intera economia sia in grado di funzionare in modo più efficiente. 

Berners-Lee ha inoltre parlato della sicurezza del web dichiarando che le minacce sono in continua evoluzione e che l'HTTPS può dare una grande spinta al proprio utilizzo, anche se bisogna sempre pensare all'HTTP in modo retrospettivo, come ad esempio sforzarsi anche sulla crittografia dell'HTTP di base, visto che alla sua creazione, le specifiche per l'HTTP e l'HTML erano in una sola pagina, mentre oggi sono in migliaia di pagine.

"Non si può mai pensare alle minacce alla sicurezza in anticipo, ma bisogna costantemente rivedere il sistema", afferma Berners-Lee, soprattutto dopo le rivelazioni di Edward Snowden sulla sorveglianza governativa, che ha sollevato molte domande da parte delle persone su chi ci si può fidare a lasciare i propri dati personali, dato che si sta assistendo a così tante violazioni, che i clienti chiedono "di chi posso fidarmi ora?".

Ciò che è necessario è che "la gente arrivi a capire che le informazioni personali hanno un valore e che non dovrebbero essere regalate gratuitamente", afferma l'esperto di sicurezza di BH Consulting, Brian Honan. 

Noi siamo d'accordo con quanto affermato da Tim Berners-Lee: "...ognuno di noi dovrà avere sempre il controllo dei suoi dati personali e anche venderli, se vorrà, il futuro è ciò che costruiamo..."

Notizie correlate

Nvidia Modders Parade 2014
Resoconto dell'Nvidia Modders Parade 2014

La frase del momento di febbraio 2019
La nostra frase del momento di febbraio 2019

Aggiornamento encryptWin v2.9.4.0
Rilasciato encryptWin 2.9.4.0

COPYRIGHT © 2024 - AMEAMER.COM
Lingua